valutazione del rischio con il metodo A.R.I.A.

Valutazione del Rischio Aria Spa – Uno standard riconosciuto. – Aria SpA


Il metodo di Valutazione del Rischio Aria Spa rappresenta sempre più uno standard, a livello nazionale, per valutare i potenziali rischi per le persone derivanti dall’impianto di condizionamento e per valutare le difformità normative dell’impianto stesso. A riprova di ciò arrivano ordini diretti dalle varie stazioni appaltanti attraverso il portale MePA (Mercato elettronico Pubblica Amministrazione), […]

Sorgente: Valutazione del Rischio Aria Spa – Uno standard riconosciuto. – Aria SpA

Valutazione del Rischio – Modulo Raccolta Dati per Preventivo – Aria SpA


Modulo Raccolta Dati per Preventivo per il nuovo metodo operativo standardizzato per la Valutazione del Rischio ARIA SPA. Il metodo operativo A.R.I.A. è stato studiato e realizzato da noi di Aria Spa in collaborazione con l’Università di Udine al fine di standardizzare le procedure per la Valutazione del Rischio degli impianti di climatizzazione come richiesto dal Dlgs 81/2008 alleg. IV.

Metodo A.R.I.A. (Assegnazione Rischi Impianti Aeraulici)

Vantaggi del Metodo A.R.I.A.

  • avere sempre sotto controllo lo stato dell’impianto
  • adempiere agli obblighi di legge prescritti dal Testo Unico Sicurezza
  • stabilire le priorità di intervento
  • migliorare le condizioni di lavoro
  • suggerire gli interventi migliorativi
  • valutare nel tempo i rischi collegati all’impianto

[…]

Sorgente: Valutazione del Rischio – Modulo Raccolta Dati per Preventivo – Aria SpA

Legionella: la soluzione sta nella prevenzione – Aria SpA


Anche se poco pubblicizzati, i casi di legionella non sono episodi sporadici. E purtroppo la causa è sempre nella mancata prevenzione.

La legionellosi, conosciuta anche come malattia del legionario, è una forma di polmonite, causata dal batterio Legionella pneumophila. Negli ambienti chiusi, caldi e caratterizzati da un elevato tasso di umidità trova le condizioni perfette per la sua proliferazione e, per questo, i grandi impianti per il trattamento dell’acqua e dell’aria possono essere contaminati con facilità dal microrganismo.

Fortunatamente non è una malattia che può essere trasmessa da persona a persona: il contagio avviene solo attraverso la respirazione. Se non trattata in maniera tempestiva con una terapia antibiotica mirata, la legionellosi può essere causa di danni permanenti ai polmoni e compromettere in maniera grave la salute del paziente, fino a causarne il decesso.

La soluzione sta nella prevenzione

La prevenzione della legionellosi passa essenzialmente attraverso la corretta progettazione degli impianti idraulici e dei sistemi per il ricircolo, la climatizzazione e, in generale, il trattamento dell’aria all’interno degli stabili.

Nonostante la legislazione italiana sia molto chiara in materia di prevenzione, non sempre vengono effettuati controlli di valutazione del rischio. Il mancato rispetto delle norme e delle leggi vigenti in materia di prevenzione della 􏰀le􏰁ionellosi, può􏰕 comportare responsabilità penali molto 􏰁gravi in capo al responsabile della struttura. In base al Testo Unico n. 81/2008 e segnatamente in 􏰂base all’articolo 􏰌7􏰆, il 􏰊datore di lavoro deve compiere la valutazione del rischio anche con riferimento al rischio biologico ed individuare le misure protettive e preventive ritenute più adeguate.

Nella conferenza Stato-Regioni del maggio 2015 sono state aggiornate le linee guida della prevenzione e controllo della legionella proprio per ribadire il concetto del controllo e della manutenzione degli impianti.

LINEE GUIDA PER LA PREVENZIONE E IL CONTROLLO DELLA LEGIONELLOSI (Conferenza Stato-Regioni nella seduta del 7 maggio 2015 )

Come interveniamo noi di Aria SpA

Perfettamente in linea con le disposizioni di legge e norma tecniche, noi di Aria SpA garantiamo un ottimo servizio di Valutazione dei Rischi (VdR) attraverso il nostro Metodo A.R.I.A. acronimo di «Assegnazione Rischi Impianti Aeraulici». Si tratta di un 􏰉metodo innovativo in 􏰁grado di dimensionare il livello di rischio potenziale dell’impianto e di evidenziarne la relativa priorità d’intervento da un lato, e di indicare le modalità d’intervento dall’altro. Attraverso dei campionamenti siamo in grado di capire se nelle condotte è presente il battere della legionella.

PUNTIAMO A MIGLIORARE LA QUALITA’ DELLA VITA.

La salute non è un optional.

Contattaci per maggiori informazioni.

Sorgente: Legionella: la soluzione sta nella prevenzione – Aria SpA

Pulizia ventilconvettori – Aria SpA


bi2-nano-ambient

Il ventilconvettore è un terminale utilizzato negli impianti di riscaldamento e climatizzazione. Trova largo impiego soprattutto negli impianti di climatizzazione misti aria/acqua. L’aria ambiente viene prelevata dal ventilatore, passa attraverso il filtro dove si libera delle polveri grosse, viene spinta verso la batteria di scambio termico dove per convezione forzata scambia calore con l’acqua e poi […]

Sorgente: Pulizia ventilconvettori – Aria SpA

La Valutazione dei Rischi e il metodo operativo A.R.I.A. – Aria SpA


pericolo

Cos’è la valutazione dei rischi?

La valutazione dei rischi è uno degli aspetti della sicurezza sul lavoro sul quale il Testo unico legifera in modo preciso definendo non solo gli obblighi del datore di lavoro ma anche come precedere per garantire una corretta valutazione dei rischi presenti nel luogo di lavoro sulla base anche degli aspetti tipici dell’attività lavorativa in questione.

Valutare i rischi all’interno di un’azienda vuol dire prendere in considerazione tutti gli aspetti definiti dalla normativa e soprattutto le misure da attuare obbligatoriamente per ridurre tali fattori di rischio.

Sorgente: La Valutazione dei Rischi e il metodo operativo A.R.I.A. – Aria SpA

Il documento di valutazione dei rischi | Aria Spa – Air Quality Improvement


Che cos’è la valutazione dei rischi?

La valutazione dei rischi è uno degli obblighi principali di ogni Datore di Lavoro (art.li 17, 28 e 29 D.Lgs 81/08). Valutare i rischi all’interno di un’azienda vuol dire prendere in considerazione tutti gli aspetti definiti dalla normativa e soprattutto le misure da attuare obbligatoriamente per ridurre tali fattori di rischio. La normativa in relazione alla valutazione dei rischi determina anche il modo in cui deve essere redatto il Documento di valutazione dei rischi, quali figure lavorative ne sono responsabili e cosa deve essere inserito nel documento al fine di risultare esattamente in regola con la normativa.

La valutazione dei rischi è un importante passo per proteggere i lavoratori e l’azienda e per rispettare gli obblighi di legge.

Che cos’è il DVR?

Il Datore di Lavoro ha l’obbligo di effettuare la valutazione dei rischi in forma scritta, elaborando un documento denominato “Documento di Valutazione dei Rischi” o “DVR”. Attraverso l’analisi valutativa dei rischi, un’azienda è ora chiamata a prendere decisioni che riguardano il miglioramento delle condizioni di salute e l’integrità fisica dei lavoratori.

Come valutare i rischi nel luogo di lavoro?

  1. Identifica i pericoli
  2. Individua chi potrebbe essere danneggiato e come
  3. Valuta i rischi e decidi le azioni da intraprendere
  4. Registra i rischi che hai valutato e pianifica gli interventi
  5. Rivedi la tua valutazione ed aggiornala se necessario

La valutazione dei rischi degli impianti aeraulici attraverso il Metodo A.R.I.A.

Metodo A.R.I.A.L’acronimo A.R.I.A. significa «Assegnazione Rischi Impianti Aeraulici». Si tratta di uno strumento innovativo in grado di dimensionare il livello di rischio potenziale dell’impianto e di evidenziarne la relativa priorità d’intervento da un lato, e di indicare le modalità d’intervento dall’altro. Questo ‘‘metodo operativo’’ riassume le indicazioni di norme tecniche, linee guida, leggi italiane, regolamenti regionali e ordinanze comunali.

 

L’intervento viene così impostato:

  • in una prima fase, si effettua la raccolta di dati e informazioni di base sull’edificio, layout impiantistico e al contesto in cui si trova installato l’impianto;
  • si procede poi con l’ispezione visiva, che prevede un esame a campione delle componenti dell’impianto potenzialmente soggette a maggiori criticità;
  • dove necessario, si effettua anche l’ispezione tecnica, nella quale si utilizzano strumenti di misura e acquisizione dati per consentire un’analisi più approfondita dell’impianto.

Un lavoro in conformità a leggi e norme tecniche:

– TESTO UNICO SICUREZZA (D. Lgs 81, 09/04/2008)
– LINEE GUIDA PER LA TUTELA E LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NEGLI AMBIENTI CONFINATI (G.U. 276 del 27/11/2001)
– LINEE GUIDA PER LA DEFINIZIONE DI PROTOCOLLI TECNICI DI MANUTENZIONE PREDITTIVA SUGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE (G.U. 3/11/06)
– PROCEDURE OPERATIVE PER LA VALUTAZIONE E LA GESTIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL’IGIENE DEGLI IMPIANTI DI TRATTAMENTO ARIA (accordo Stato Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano 7 Feb. 2013)
– LINEE GUIDA PER IL CONTROLLO DELLA LEGIONELLOSI” (accordo stato regioni del 07/05/2015)

– UNI 10339:1995, Impianti aeraulici a fini di benessere. Generalità, classificazione e requisiti. Regole per la richiesta d’offerta, l’offerta, l’ordine e la fornitura.
– UNI EN 12097:2007, Ventilazione degli edifici – Rete delle condotte – Requisiti relativi ai componenti atti a facilitare la manutenzione delle reti delle condotte.
– UNI EN 13779:2008, Ventilazione degli edifici non residenziali – Requisiti di prestazione per i sistemi di ventilazione e di climatizzazione.
– UNI EN 15780:2011, Ventilazione degli edifici – Condotti – Pulizia dei sistemi di ventilazione.
– UNI EN 779:2012, Filtri d’aria antipolvere per ventilazione generale – Determinazione della prestazione di filtrazione.

Sorgente: Il documento di valutazione dei rischi | Aria Spa – Air Quality Improvement

Entra in un grande Network! | Aria Spa


Aria - Lavora con noi

Lavora con noi!

Il progetto ARIA SpA si articola su 4 direttrici fondamentali:

  1. Sviluppare il core business che ci ha distinto in tutti questi anni, ovvero la bonifica ed igienizzazione dei canali di distribuzione dell’aria climatizzata (Brevetto di proprietà), monitoraggio e taratura impianti, piani di manutenzione e valutazioni del rischio con il metodo A.R.I.A sviluppato in collaborazione con l’Università di Udine;
  2. Creare una rete di licenziatari sia in Italia che all’estero che utilizzino il nostro sistema brevettato per la bonifica ed il monitoraggio degli impianti;
  3. Progettare, costruire e vendere impianti e condotte di distribuzione dell’aria climatizzata igienicamente performanti.
  4. Vendere, a mezzo internet, materiali per Ventilazione Meccanica Controllata con un pacchetto completo di progettazione, fornitura componentistica, manutenzione e programmazione della domotica di controllo, direttamente all’installatore o all’utente finale.

progetto_aria_spa

Sorgente: Entra in un grande Network! | Aria Spa